News

Premio “Etichetta dell’anno 2019” al Contrada Santo Spirito Etna Rosso

Fin dall’inizio della nostra avventura sull’Etna ci siamo sentiti ambasciatori di questo territorio
unico e appassionante. L’idea di lavorare con le sue energie, di portarle nel bicchiere, di creare un
sottile filo di energia attraverso il vino, ci ha sempre entusiasmato. Raccontare l’Etna per noi
significa raccontare le emozioni sensoriali che questo territorio e il suo vino suscitano. Insieme a
Mario Di Paolo dello Spazio di Paolo (link a sito agenzia) abbiamo deciso di rendere questa
esperienza ancora più totale e significativa, portando un pezzo dell’Etna già nell’etichetta. Così
volevamo raccontare il rapporto viscerale che c’è tra Vino e Territorio.
Abbiamo scelto la polvere lavica dell’Etna per tracciare sull’etichetta il profilo sensoriale del
vulcano: è diventata un colore, ma è anche un momento di incontro attraverso il tatto e l’olfatto
con la natura del vulcano. La giuria che ci ha attribuito il premio ha colto il forte legame emotivo e
ideale dell’etichetta e l’ha eletta “Etichetta dell’Anno 2019” con il Contrada Santo Spirito Etna
Rosso (link ad articolo su blog). Queste le motivazioni: “Un legame non convenzionale e retorico,
con una scelta efficace dei materiali e delle forme. Dalla scelta della pasta opaca del vetro che
dona leggerezza quanto forza, alla modanatura vulcanica con una finitura di pietra lavica speciale
dell’etichetta.  Un progetto completo e riuscito che rilascia i sapori e di toni dell’Etna e della terra
Siciliana”.