Ovum - Cantina Etna Palmento Costanzo
Press

Economy Sicilia: Contrada Santo Spirito 2015 Etna Rosso Doc

Dopo aver conseguito il primo “Tre Bicchieri” Gambero Rosso con il “Bianco di Sei” 2017 Etna Doc Bianco, Palmento Costanzo di Mimmo Costanzo e Valeria Agosta Costanzo, presenta la sua ultima novità, “Contrada Santo Spirito” 2015 Etna Rosso Doc, prodotta sull’Etna nell’area DOC, dove l’azienda vitivinicola inizia il suo progetto di valorizzazione della viticoltura etnea, recuperando un antico palmento Settecentesco, scolpito in pietra lavica, attraverso un prezioso restauro conservativo di bioarchitettura.

A Passopisciaro, versante nord dell’Etna, zona ad alta vocazione vitivinicola, Palmento Costanzo custodisce dieci ettari di viti ad alberello, vere e proprie sculture della natura ed emblema identitario di questa terra.
Le vigne animano la contrada Santo Spirito, abbracciano il palmento ritornato alla sua funzione originale di cantina, e crescono in regime biologico, su più di cento terrazzamenti definiti da muretti a secco di pietra lavica che risalgono le pendici del vulcano dai 650 agli 800 metri di altitudine. La vendemmia è un inno alla vita e alla memoria di questa terra, e viene effettuata esclusivamente a mano.

Approfondimento: Contrada Santo Spirito 2015 Etna DOC Rosso
Il nome vuole ricordare l’origine del luogo di provenienza delle uve, della cantina e, dulcis in fundo, del progetto aziendale. Rappresenta una piccola produzione di pregio di sole 5.000 bottiglie, frutto della vendemmia 2015, svolta alla fine di Ottobre. E’ un vino ottenuto dalla selezione dei grappoli, raccolti a mano da “alberelli” ultrasecolari, scegliendo con cura e attenzione le migliori uve di Nerello Mascalese e, in parte minore, di Nerello Cappuccio, entrambi vitigni autoctoni dell’Etna e patrimonio inestimabile di questo terroir.

Leggi tutto…