Contrada Santo Spirito - Palmento Costanzo
News

Contrada Santo Spirito, il vino di contrada di Palmento Costanzo

Un vino che, planando sull’Etna, scende nel dettaglio di un racconto che si fa versante,
contrada e infine terrazza: il nuovo vino Contrada Santo Spirito nasce da un progetto che
racconta l’anima profonda del versante nord orientale del vulcano, ancorato alla sua
storia.

Un vino che parte dalla memoria, dall’analisi e da un lavoro di affiancamento che
non invada quello della natura, sia in vigna, che in cantina.

“Questo nuovo vino– racconta Valeria Agosta, produttrice di Palmento Costanzo-
rappresenta il vertice della nostra cantina ed esprime l’anima più profonda del nostro
terroir, in cui il legame con l’Etna diventa il filo conduttore delle scelte intraprese: abbiamo
selezionato le vigne più antiche e abbiamo prestato la massima cura a ogni particolare,
per ottenere un prodotto del quale siamo orgogliosi. Basta assecondare la natura,
supportandola nei suoi processi naturali, per aiutarla ad esprimere il meglio”.

Contrada Santo Spirito Etna Doc 2015 rende omaggio a questo processo di recupero e
integrazione, che, partendo dalla ristrutturazione conservativa del vecchio Palmento
settecentesco, arriva alla produzione di vini autentici e caratterizzati da un territorio
composto in gran parte di sabbie vulcaniche e in minor parte da rocce effusive.

I 10 ettari vitati sono tutti coltivati in regime biologico;
l’esposizione a nord, tra i 700 e gli 800 metri d’altezza e l’escursione termica
particolarmente accentuata nella contrada, rendono le uve di Nerello Mascalese e Nerello
Cappuccio coltivate particolarmente ricche di componenti aromatiche.
Dopo la raccolta fatta esclusivamente a mano, la macerazione sulle bucce è seguita dalla
fermentazione.

L’affinamento avviene nelle botti Ovum: preziosi scrigni di rovere francese che, sfruttando le
proporzioni dettate dalla sezione aurea, sfruttano i moti convettivi di un batonnage
naturale, donando al vino una micro ossigenazione che lo rende più fine ed elegante. Un
vino che unisce un’importante struttura alla spiccata mineralità elegante, in un racconto
dell’Etna che attraversa l’ultimo secolo per arrivare fino a voi nel calice.

Un compagno perfetto per pasti densi di emozione.