Palmento Etna - Palmento Costanzo
Il Progetto di Recupero

PALMENTO DELLA ETNA

Il progetto di recupero dell’antico caseggiato e della cantina del XIX secolo, è iniziato nel 2011 per volontà della famiglia Costanzo per restituire la dignità originaria a un luogo pensato e organizzato per la produzione del vino.
Il restauro conservativo è stato condotto secondo i principi della bioarchitettura, nel massimo rispetto del territorio, con l’idea di riprodurre fedelmente il processo di vinificazione tradizionale in uso sull’Etna.
Gli impianti sono stati sviluppati nell’ottica della massima efficienza, senza modificare la struttura originaria del palmento, sfruttando al meglio gli spazi interni dove avvengono le fasi di ammostamento, vinificazione e affinamento, e quelli esterni tradizionalmente destinati al carico delle uve.
L’organizzazione del palmento è ancora dettata dalla struttura originaria, rispettosa del tipico processo di vinificazione a “caduta“.
Nel livello più alto, vengono pigiate le uve appena raccolte, dove vengono separate dai raspi; il mosto che ne fuoriesce arriva, per caduta, ai tini di fermentazione, per scendere poi nella bottaia dove avverrà il lungo affinamento.
PALMENTO COSTANZO

WINE ON INSTAGRAM

Palmento Costanzo - Vini dell'Etna