Alle pendici dell’Etna, tra distese di sciare e ordinate terrazze,
Palmento Costanzo porta a nuova vita antiche suggestioni.

Il progetto di recupero

IL RECUPERO DEL PALMENTO

Il progetto di recupero dell’antico caseggiato e della cantina, risalenti alla metà del XIX secolo, è iniziato nel 2011 per volontà della famiglia Costanzo che lo hanno restituito alla dignità originaria di luogo pensato e organizzato per la produzione del vino.
Il restauro conservativo è stato condotto secondo i principi della bioarchitettura, nel massimo rispetto del territorio con l’idea di riprodurre fedelmente il processo di produzione tradizionale.
Gli impianti sono stati sviluppati nell’ottica della massima efficienza senza modificare la struttura originaria del palmento, sfruttando al meglio gli spazi interni dove avvengono le fasi di ammostamento, vinificazione e affinamento, ed esterni, destinati al carico delle uve e allo scarico merce.
PALMENTO COSTANZO

WINE ON INSTAGRAM